Parlare di se stessi, non è facile, e io cosa posso dire di me? Amo l'Arte in tutte le sue forme,pittura, scultura, musica...Tutto quello che fa bene agli occhi,alle orecchie e al cuore fa parte integrante della mia vita e del mio modo di vivere. Ho chiamato questo mio blog "I sentieri dell'Arte", proprio perchè su questi "viottoli" incantati possiamo trovare tante piccole cose che ci riconciliano con il mondo intorno...almeno così è per me! Mi basta guardare un quadro o ascoltare un po' di buona musica per ritrovare la serenità, e non è necessario che questi siano un Renoir o una sonata di Mozart, basta che siano delle belle cose da vedere e da ascoltare. Spero di condurvi nel mio mondo nel miglior modo possibile...Patrizia

Lettori fissi

6 ottobre 2011

Decorazione: Lo stile Delft






Archiviato, con un po' di nostalgia, l'intermezzo con l'Associazione,riprendo la vita normale fatta di creatività e faccende domestiche (preferisco la prima!!) e nel frattempo è uscito in edicola il numero 73 di Laboratorio di Découpage, al cui interno potete trovare il mio progetto ispirato alle ceramiche di Delft.
Delft è una stupenda cittadina dell'Olanda Meridionale, divenuta famosa per aver dato i natali a Jan Vermeer,uno tra i piu' grandi pittori di tutti i tempi, per essere il luogo dove vengono sepolti tutti i regnanti olandesi e per le sue ceramiche.
Nel secolo XVII nei porti nord-europei attraccavano le navi della Compagnie delle Indie Orientali, che importavano in Europa spezie, profumi, legno e anche le rinomate porcellane cinesi. A causa della guerra d'indipendenza scoppiata in Cina, il commercio si interruppe provocando un black-out delle importazioni.
Gli artigiani ceramisti di Delft, colsero l'occasione per mettere a punto una produzione di ceramiche che riproducesse nei colori e nei soggetti le porcellane bianche e blu della lontana Cina. Nacque così la manifattura Delft Blauw ,blu di Delft.
Negli anni a seguire, la produzione modificò i soggetti dipinti, abbandonando la tradizione figurativa cinese e trovando una proprio identità nel raffigurare i caratteristici paesaggi olandesi, con i canali e i mulini a vento, bimbetti con i caratteristici zoccoli di legno a punta e scene di vita quotidiana.
Il progetto che vi presento è appunto ispirato a Delft e ai suoi blu. Si tratta di un quadretto ottenuto con una piastrellina di cotto a mosaico e un' immagine monocolore, trattata con un craquelè porcellanato.Anche il ricamo a mano (si tratta di una parure letto) è ispirato ai blu di Delft..disegnato e ricamato qualche anno fa...ma questa è un'altra storia...
Alla prossima....
Patrizia

5 commenti:

Norma Soulet (AZArtist) ha detto...

Those are Beautiful!
Hugs

Susy ha detto...

Ciao cara , scusa la latitanza,
ma sono in piena pulizia autunnale....che stress!!!!!
Interessante la storia di Delft,
non la sapevo e, se non erro, ci sono
pure andata!!
Un bacione
Susy x

Patrizia ha detto...

Thank you Norma!
Kisses !

@Carissima Susy, buon lavoro,con tutte quelle belle cose, ne hai da spolverare!
Fortunatissima ad essere andata a Delft, non mi dire, però, che non hai comprato neanche una porcellana!!!!
Bacioni
Patrizia

"bear's house" ha detto...

TESORAAAAA...

GRAZIE DELLA PARTECIPAZIONE al mio Candy.

Ho bisogno di parlarti...

Mi mandi una mail?

bearbyni@gmail.com

Un abbraccio e buonisssssssssssima domenica! NI

piccolaceleste ha detto...

Ciao sono passata per un saluto baci a presto.. lù