Parlare di se stessi, non è facile, e io cosa posso dire di me? Amo l'Arte in tutte le sue forme,pittura, scultura, musica...Tutto quello che fa bene agli occhi,alle orecchie e al cuore fa parte integrante della mia vita e del mio modo di vivere. Ho chiamato questo mio blog "I sentieri dell'Arte", proprio perchè su questi "viottoli" incantati possiamo trovare tante piccole cose che ci riconciliano con il mondo intorno...almeno così è per me! Mi basta guardare un quadro o ascoltare un po' di buona musica per ritrovare la serenità, e non è necessario che questi siano un Renoir o una sonata di Mozart, basta che siano delle belle cose da vedere e da ascoltare. Spero di condurvi nel mio mondo nel miglior modo possibile...Patrizia

Lettori fissi

31 marzo 2012

Decorazione: Bomboniera d'altri tempi...







I cammei sono degli oggetti che ho sempre amato e questa creazione sembra uscita da una scatola piena di vecchi merletti e foto ingiallite...Atmosfere lontane nel tempo che si rivivono solo nei films e nei libri per signorine romantiche...
La creazione in questione è stata realizzata per la rivista Laboratorio di Découpage ed è uscita , con il suo bel passo-passo, sul numero 79 dedicandole la copertina!
Bomboniera ma anche spilla, proprio come da tradizione...
Alla prossima
Patrizia

21 marzo 2012

Decorazione: Lo stile Francese


E avvenne così che l'uovo di struzzo si "vestì" alla Francese!


Il monogramma della proprietaria...


Cabochon e particolare dei bouquet dipinti a mano




 Sarò strana , ma provo tanta soddisfazione nel ricreare atmosfere antiche con la progettazione di una certa oggettistica non comune nei materiali e nel decoro...
Quest'uovo è stato pubblicato sul n.78 della rivista mensile "Laboratorio di Découpage" che ancora non ho ricevuto...appena le poste faranno il loro dovere posterò le foto pubblicate, anche perchè è già uscito il nuovo numero...
Alla prossima...
Patrizia

...ecco la pubblicazione, ma solo grazie ad un'amica che mi ha fatto avere la rivista...dalle poste niente di nuovo!


14 marzo 2012

Restauro : Cassapanca fine Ottocento





L'interno...come l'esterno!


Le chiusure cercate con molta cura....


Prima del restauro


Sono veramente soddisfatta del nuovo aspetto di questo pezzo! Il legno anche se non pregiato, dopo la disinfestazione dai tarli, che banchettavano allegramente nel buio del luogo dimenticato dove era stata conservata, il consolidamento e le stuccature , è tornato a nuova vita e farà bella mostra di se con il suo bel colore noce caldo e la lucidatura a mano che ne esalta la morbidezza e la piacevolezza al tatto. Visto che non sarà un mobile destinato solo ad impreziosire un arredamento, ma che si userà proprio per conservare la biancheria da corredo (da noi ancora si usa ,certo non come prima, ma rimane comunque una bella usanza!), ho dovuto aggiungere delle chiusure in ferro battuto antichizzato in stile che aiutino l'apertura del coperchio e delle maniglie laterali per facilitarne gli spostamenti.
...E anche questa è andata!
Alla prossima....
Patrizia   

1 marzo 2012

Decorazione: Lo stile San Pietroburgo...!



Questa scatola in ceramica biscotto, in principio nasceva come un portagioie con intarsi di marmi su malachite, ad un corso Découpage Italia tenuto a Roma dalla mia cara amica Rosanna Del Bon  e guardate un po' come è finita! Credo che Rosanna mi ucciderà!
Ma mi intrigava tantissimo la malachite abbinata a qualcosa di materialmente prezioso come potevano essere degli strass, incastonati, di alta sartoria degli anni venti, gelosamente custoditi dalla nonna, che li aveva avuti dalla cognata che dirigeva il laboratorio artigianale di un atelier molto "in" a New York. Rendo l'idea?



Assomiglia molto a uno di quei portagioie che si trovano al Museo dell' Ermitage di San Pietroburgo, dove si possono ammirare tanti capolavori di alta gioielleria, tra cui le famosissime creazioni di Fabergè per lo Zar Nicola II  e la sua regale famiglia.




La Malachite è un minerale della famiglia dei carbonati , i suoi giacimenti sono secondari a quelli di rame e si trovano principalmente in Russia, Zambia, Zaire, Australia, Stati uniti, e in Italia all'Isola D'Elba. Il culmine del suo utilizzo si trova proprio a San Pietroburgo, dove lo Zar Pietro il Grande fece costruire nel suo Palazzo d'Inverno delle sale completamente rivestite di malachite...roba da non credere!
Non potendo aspirare a cose di non facile possesso, io nel mio piccolo, il prezioso  cofanetto portagioie me lo sono fatta da sola, non andrà mai in un museo ma sta benissimo sul mio cassettone in camera!
Voi che ne dite?...Rosanna , ti prego ,perdonami!
Alla prossima
Patrizia